Come fare app marketing

Come fare app marketing

Il marketing di impresa sta vivendo una vera e propria rivoluzione in quanto con la diffusione della tecnologia 4.0, le imprese hanno iniziato ad investire in modo cospicuo anche nelle strategie di app marketing.

Con il termine app marketing si intende tutte quelle iniziative di comunicazione digitale poste in essere da una determinata realtà aziendale con lo scopo di raggiungere i propri obiettivi mediante i dispositivi mobili.

L’app marketing è strettamente connesso con le altre strategie digitali e per tali ragioni non può essere considerata una disciplina autonoma e indipendente, ma si colloca in un processo di lunga durata che dovrà condurre l’impresa, o i liberi professionisti, a integrare la propria applicazione con tutte le altre piattaforme di comunicazione digitale.

Per fare app marketing è necessario:

– Definire gli obiettivi e i casi d’uso;

– Definire le funzionalità dell’applicazione;

– Posizionare l’app negli store;

– Promuovere l’applicazione;

– Integrare l’app con le altre strategie di marketing;

Naturalmente tutti questi step devono essere coordinati tra loro in modo tale da semplificare il processo di progettazione e di lancio della stessa applicazione.

Fare app marketing: definire gli obiettivi e i casi d’uso

La prima fase necessaria per fare app marketing è quella inerente alla definizione degli obiettivi da raggiungere e alla mappatura della propria community di riferimento.

Infatti qualora la nostra community fosse poco propensa ad utilizzare un’applicazione da mobile, è inutile investire tempo e denaro nella realizzazione della stessa.

La fattibilità del progetto dovrà includere anche il possibile raggiungimento degli obiettivi aziendali prefissati in fase strategica.

Ad esempio se lo scopo dell’azienda fosse quello di intrattenere la propria community, allora la creazione dell’app diventerebbe di vitale importanza. Mentre negli altri casi è obbligatorio valutare gli investimenti effettuati e il possibile ritorno economico.

Definiti gli obiettivi da raggiungere e analizzata la propria community di riferimento, possiamo delineare le modalità d’uso dell’applicazione e i contenuti da divulgare mediante la stessa app.

Per quanto riguarda le modalità di utilizzo dell’applicazione, possiamo far leva sul Gps per proporre offerte esclusive a tutti coloro che si trovano nelle vicinanze dei nostri punti vendita, oppure possiamo incentivare gli utenti a dialogare tra di loro per analizzare le opinioni e lo stato d’animo verso il nostro brand.

Invece l’identificazione dei contenuti dovrà essere delineata mediante un calendario editoriale che dovrà includere gli aggiornamenti e le diverse tipologie di materiale da condividere sulla piattaforma.

Sulla nostra applicazione possiamo caricare video, foto esclusive o anche consigli e suggerimenti sull’uso dei nostri prodotti o servizi.

Insomma fare app marketing significa creare uno strumento innovativo che dovrà coinvolgere gli utenti e incentivare, allo stesso tempo, l’uso dei prodotti o servizi offerti sul mercato.

Fare app marketing: definire le funzionalità dell’applicazione

Una volta definite le linee guida della nostra applicazione, possiamo iniziare a progettarla.

La progettazione grafica dovrà tener conto dell’esperienza di navigazione dell’utente finale e le funzionalità da inserire nella stessa applicazione.

La grafica dovrà rispettare i principi della semplicità e dell’essenzialità in quanto l’app deve essere semplice da utilizzare e contenere l’essenziale.

Il principio dell’essenzialità caratterizza anche le funzioni da collocare all’interno dell’applicazione.

Infatti bisogna inserire solo le funzionalità utili ed indispensabili per raggiungere i propri obiettivi e garantire, all’utente finale, un livello di navigazione più che soddisfacente.

Fare app marketing: posizionare l’app all’interno degli store

Come per i siti internet, anche le applicazioni possono essere indicizzate e posizionate all’interno degli store di Google ed Apple.

Il posizionamento è garantito dall’uso delle keyword e dei tag nonché da altri fattori quali: recensioni, tempo di permanenza e navigabilità dell’applicazione.

Il posizionamento è condizionato anche dall’acquisto di spazi pubblicitari all’interno dello store e ovviamente dalle strategie di comunicazione messe in atto dall’azienda per promuovere il proprio progetto digitale.

Fare app marketing: promuovere l’app

La promozione dell’applicazione includerà spot pubblicitari cartacei, video e attività di marketing digitali quali:

– Email marketing;

– Facebook advertising;

– Twitter advertising;

– Instagram advertising;

– Google Adwords;

e cosi via.

Con le email, ogni azienda potrà informare la propria community del lancio della nuova applicazione, mentre con la pubblicità sui social media si potranno illustrare le potenzialità dell’app e incentivare il relativo download.

Inoltre la stessa app dovrà essere promossa sul sito web aziendale mediante la creazione di un’area riservata dove ogni utente potrà rilasciare i propri dati.

In questo modo si rispetterà il principio dell’integrazione strategica che dovrà condurre l’impresa al raggiungimento dei propri obiettivi.

Fare app marketing: integrare l’app con le altre strategie di marketing

Oltre a posizionare e a promuovere l’applicazione, ogni azienda dovrà integrare la piattaforma digitale con le altre strategie di marketing.

Ciò significa che le strategie di marketing tradizionale e quelle digitali dovranno essere coerenti con le finalità della stessa applicazione.

Dunque bisogna rispettare il principio dell’immagine coordinata, utilizzare contenuti in linea con ciò che pubblichiamo quotidianamente sui social network e offrire gli stessi benefici degli altri canali digitali.

Conclusioni

Fare app marketing significa delineare gli obiettivi e i casi d’uso, le funzionalità dell’applicazione nonché integrare l’app con le altre strategie di marketing.

Tutto questo implica un’ottima conoscenza della propria community e grande abilità a definire i contenuti da condividere all’interno dell’applicazione.

Inoltre ogni app deve essere indicizzata e posizionata all’interno degli store e deve essere valorizzata mediante campagne pubblicitarie sui media tradizionali e quelli digitali.

Solo in questo modo, l’app marketing diventerà un valido strumento per raggiungere gli obiettivi aziendali.

Il web è anche condivisione

Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Ho condotto alcuni studi di settore e ho realizzato l’ebook: “Come gestire l’assistenza clienti con Whatsapp”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *