Fare local marketing con Google My Business

Dopo avervi illustrato Google Search Console (leggi qui), oggi vogliono presentarvi un altro strumento di Google utilissimo per fare attività di local marketing.

Il tool in questione è Google My Business e anche in questo caso può essere usato gratuitamente da tutti quegli utenti che hanno un account su Google ed utilizzano i diversi servizi messi a disposizione dall’azienda statunitense.

Come registrarsi su Google My Business

Per registrarsi su Google My Business è necessario compilare la scheda di registrazione presente sulla relativa pagina.

L’inserimento dei dati è molto veloce visto che bisogna solo indicare il codice postale, il nome e la sede della nostra attività, un recapito telefonico aziendale e la categoria di appartenenza della nostra professione (ad esempio dentista n.d.r).

Inoltre possiamo inserire l’url del nostro sito internet ed eventualmente la consegna dei prodotti a domicilio. In quest’ultimo caso, qualora la nostra offerta includesse anche la consegna a domicilio, Google ci invierà un’altra verifica oltre a quella prevista per tutte quelle tipologie di attività che offrono prodotti o servizi solo presso le loro sedi aziendali.

Come verificare un’attività su Google My Business

La verifica della propria attività commerciale su Google My Business non è immediata ma bisogna attendere il codice di verifica inviato, tramite cartolina postale, dallo stesso Google.

I tempi di attesa possono essere più o meno lunghi ma in questo intervallo di tempo è opportuno non modificare nessun dato inserito nella fase di registrazione. Infatti è sufficiente modificare un solo elemento per generare l’invio automatico di una nuova cartolina e di conseguenza l’annullamento del precedente codice.

Solo dopo aver verificato l’attività, è possibile modificare parzialmente i dati come ad esempio il nome, il numero di telefono o il sito internet, mentre le modifiche sono molto più complesse per gli indirizzi in quanto Google spesso non è in grado di associare gli eventuali cambi di gestione oppure i trasferimenti di sede delle attività commerciali e ciò genera dei dati imprecisi o parzialmente modificati.

Cosa fare dopo aver verificato un’attività commerciale su Google My Business

Dopo aver verificato la nostra attività possiamo finalmente completare la scheda commerciale di Google My Business con l’inserimento dei dati inerenti agli orari di lavoro, le foto della sede commerciale ed eventualmente quelle inerenti ai nostri prodotti.

Per quanto riguarda le foto, con le recenti modifiche apportate al tool, Google le suddivide in:

-Foto degli interni;

-Foto degli esterni;

-Foto al lavoro (prodotti o servizi);

-Foto del team;

-Foto caricate dal proprietario;

-Foto caricate dai clienti;

Quest’ultima voce, insieme ai dati statistici offerti da Google e alle recensioni, rappresenta una vera e propria opportunità per tutte quelle imprese che vogliono fare local marketing.

Come fare local marketing su Google My Business

Per prima cosa dobbiamo incoraggiare i nostri clienti a recensire l’attività su Google. Come ho già ribadito in questo articolo (leggi qui) le recensioni sono uno strumento indispensabile per dar voce ai nostri clienti. Infatti attraverso questo metodo di valutazione, ogni utente potrà esprimere la propria opinione sulla nostra attività commerciale. Il limite di questa valutazione può essere quello delle recensioni negative taroccate dai propri concorrenti, ma in questo caso si può segnalare la recensione a Google in modo tale da evitare valutazioni ingiuste o pilotate.

Altro step importante è quello delle foto caricate dai nostri clienti. In questo caso possiamo optare per una strategia di coinvolgimento dove ogni utente può essere premiato con un piccolo sconto oppure con un premio dal valore economico modesto in modo tale da evitare l’iter burocratico previsto dal Ministero dello Sviluppo Economico per i concorsi a premi.

Infine per migliorare la nostra strategia di local marketing, dobbiamo monitorare costantemente i dati statistici della nostra scheda e magari confrontarli con quelli forniti da Google Search Console.

Al momento Google My Business ci indica:

-Come i clienti ricercano la nostra attività;

-Dove viene visualizzata la nostra attività;

-Le azioni dei potenziali clienti;

-Visualizzazione delle foto;

Tra tutti questi dati, quelli più importanti per la nostra strategia di local marketing sono: i dati relativi alla ricerca della nostra attività e quelli relativi alle azioni effettuate dai potenziali clienti.

Per quanto riguarda la ricerca della nostra attività, i dati si suddividono in due categorie ovvero ricerca diretta e scoperta. I dati inerenti alla scoperta sono determinati da una ricerca involontaria dell’utente che approderà sulla nostra scheda commerciale solo dopo aver ricercato una categoria, un prodotto o un servizio.

Invece i dati inerenti alla ricerca diretta sono molto più interessanti visto che determinano la brand awareness ovvero la notorietà del nostro marchio. Infatti con la ricerca diretta, i potenziali clienti già conoscono il nome dell’attività o la relativa sede. Quindi con questi dati possiamo monitorare la crescita della notorietà nella mente del consumatore e l’eventuale interesse verso i nostri prodotti.

Invece per quanto riguarda le azioni dei potenziali clienti, i dati sono legati ai click su:

-Sito Web;

-Numero di telefono;

-Indicazioni stradali:

Per quanto riguarda il sito web, le azioni possono essere monitorate anche tramite Google Analytics che ci fornirà l’indicazione della sorgente dove è avvenuto il click.

Invece per il numero di telefono e le eventuali indicazioni stradali, il monitoraggio è molto più complesso ma, attraverso i giusti accorgimenti, possiamo capire se i potenziali clienti hanno intercettato la nostra attività su Google My Business.

Il web è anche condivisione

Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *