Come ampliare l’offerta produttiva

Ampliare l'offerta produttiva

Ampliare l’offerta produttiva è uno degli obiettivi più desiderati dalle aziende di tutto il mondo, in quanto in questo modo sarà possibile incrementare le vendite e le relative quote di mercato.

Estendere la linea di produzione in altre aree, ovvero in settori affini, non è assolutamente semplice visto che buona parte dei cicli di produzione si concentrano solo attorno al core business aziendale.

Cos’è il core business aziendale

Il core business di un’azienda non è altro che uno degli elementi distintivi più importanti di un’impresa.

Infatti con questa espressione inglese, si racchiudono tutte quelle componenti che hanno consentito di avviare l’attività principale e di dar vita ad un nuovo progetto imprenditoriale.

Pertanto con il termine core business, si fa riferimento:

  • Alla mission e alla vision aziendale;
  • Ai prodotti o ai servizi offerti;
  • Ai macchinari di produzione;
  • All’insieme delle risorse umane;

Generalmente le imprese “tendono” a concentrarsi sull’attività principale per due motivi: mantengo costanti gli standard produttivi – sia in termini quantitativi che qualitativi – e introducono delle innovazioni all’interno dei loro cicli di produzione.

Perché ampliare la propria offerta produttiva

Soffermarsi esclusivamente sul core business aziendale può rappresentare una scelta strategica vincente, visto che buona parte delle piccole e medie imprese non sono in grado di gestire un’offerta produttiva ampia e variegata.

Ma in realtà questa visione “contenuta” può rappresenta un limite per la stessa sopravvivenza dell’attività di impresa.

Infatti è sufficiente che un prodotto diventi obsoleto o poco richiesto sul mercato, per far venir meno gli equilibri economici e finanziari del sistema impresa.

Pertanto è consigliabile ipotizzare – almeno nel piano strategico – una fase di transizione che consentirà all’impresa di ampliare la propria offerta produttiva e salvaguardare gli interessi degli stakeholder.

Come ampliare la propria offerta produttiva

Per estendere la linea di produzione, è necessario soffermarsi sul core business aziendale.

Analizzando i prodotti e i servizi offerti, e valutando le richieste di mercato, sarà possibile capire in quali aree intervenire.

L’ampliamento della propria offerta produttiva può essere di due tipologie:

  1. Orizzontale;
  2. Verticale,

Nel primo caso, l’azienda lancerà sul mercato nuovi prodotti o servizi, ovvero estenderà i propri affari in settori affini o non affini al core business aziendale.

Invece nel secondo caso, l’impresa offrirà sul mercato delle nuove varianti di prodotti o di servizi già esistenti.

Per capire questo meccanismo, farò un breve esempio.

L’azienda X produce biscotti al cacao. Per ampliare la propria offerta produttiva, ha progettato due fasi di sviluppo: una orizzontale e una verticale.

Con la fase orizzontale, l’azienda X potrà iniziare a produrre merendine alla crema, mentre con la fase verticale, la stessa azienda potrà collocare sul mercato biscotti alla vaniglia.

Insomma con una o entrambi le fasi, l’impresa sarà in grado di avere un’offerta più ricca e dettagliata.

Quali fattori possono incidere sull’ampliamento dell’offerta produttiva?

L’ampliamento dell’offerta produttiva di un’azienda può essere ostacolato da alcuni fattori interni alla stessa impresa.

Infatti ogni management aziendale dovrà valutare:

  • I costi e i ricavi di questa operazione,
  • I macchinari per la produzione;
  • I dipendenti coinvolti nel processo produttivo;
  • La distribuzione del prodotto;

Solo qualora le analisi di mercato fornissero dati più che positivi, sarà possibile estendere le linee di produzione in altre aree o in settori affini.

Conclusioni

Ampliare l’offerta produttiva può essere una soluzione decisiva per continuare a sopravvivere in un mercato sempre più dinamico e complesso.

Questo lungo processo dovrà essere condotto con delle adeguate analisi di mercato così da evitare sprechi di risorse e di tempo.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Sono membro del Cda della CF Metal e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 4 =