Come usare l’estensione di Chrome per scrivere su WordPress

Automattic,ovvero la società che controlla WordPress,ha rilasciato da qualche settimana un’estensione su Google Chrome che consente di scrivere e formattare un articolo direttamente dal browser di Mountain View e successivamente di pubblicarlo,senza copiare ed incollare il testo,sul proprio blog personale o aziendale.

Questa estensione si chiama WordPress.com for Google Docs ed è disponibile gratuitamente per tutti gli utenti che utilizzano quotidianamente il browser di Google.

Per installare l’estensione si possono scegliere due soluzione. La prima è quella di accedere al web store di Chrome, cercare ciò che ci interessa e selezionare il tasto aggiungi. La seconda soluzione invece è molto più immediata in quanto è sufficiente scrivere il nome WordPress.com for Google Docs nella barra di ricerca di Chrome e procedere all’installazione guidata.

Una volta installata,l’estensione sarà utilizzabile sia per i blog presenti sulla versione gratuita di WordPress (WordPress.com n.d.r.) sia per quelli gestiti sulla versione self-hosted, ma in quest’ultimo caso è necessario installare sul proprio blog il plugin Jetpack for WordPress.

Questo plugin è molto utile per chi non ha molta dimestichezza con la versione self-hosted di WordPress ma ha un unico difetto:tende a rallentare il blog. Questo rallentamento può penalizzare il posizionamento del sito internet sui motori di ricerca visto che la velocità di caricamento è un fattore determinante per la Seo. Per questo consiglio di installare Jetpack for WordPress solo quando il plugin è indispensabile per il corretto funzionamento del nostro blog.

Dopo aver visto come installare l’estensione,possiamo iniziare ad utilizzarla per scrivere e per formattare i nostri articoli.

Come utilizzare l’estensione WordPress.com for Google Docs.

Per prima cosa bisogna accedere a Google documenti,tool presente nei servizi gratuiti offerti da Google. Una volta effettuato l’accesso,finalmente possiamo metterci all’opera. Per prima cosa vi consiglio di indicare immediatamente il titolo del vostro articolo in modo tale da recuperarlo più facilmente in caso di salvataggio.

Fatto questo,possiamo iniziare a lavorare sui contenuti testuali ed eventualmente multimediali come foto,video e quant’altro necessario per elaborare un articolo esaustivo.

Dopo aver scritto il nostro articolo,possiamo decidere di pubblicare il post oppure di farlo leggere ai nostri collaboratori qualora il blog fosse gestito da più utenti.

Come pubblicare un articolo su WordPress con l’estensione WordPress.com for Google Docs.

Per pubblicare un articolo sul nostro blog mediante l’estensione WordPress.com for Google Docs è necessario cliccare su componenti aggiuntivi(nel menu in alto n.d.r.) e selezionare l’estensione. Qui ci comparirà la voce Open che è quella che ci interessa di più visto che consente di collegare il nostro blog a Google Docs.

Una volta effettuato il collegamento, dobbiamo cliccare sull’icona Save Draft in modo tale da salvare l’articolo su WordPress. Fatta questa operazione,abbiamo quasi concluso il nostro lavoro in quanto dobbiamo solo procedere alla relativa pubblicazione.

Infatti con questa estensione, il post sarà salvato come bozza nella sezione articoli in quanto dobbiamo ottimizzare il contenuto scegliendo la categoria e i tag che etichetteranno il nostro post e configurando lo snippet di Google attraverso i plugin Yoast Seo o All seo in one Pack.

Come già detto, oltre a pubblicare l’articolo su WordPress, questa estensione è utilissima anche per collaborare con gli altri blogger o eventualmente con i propri colleghi qualora si gestisse un blog aziendale.

Come far leggere in anteprima un articolo agli altri blogger con l’estensione WordPress.com for Google Docs.

L’estensione WordPress.com for Google Docs è utilissima anche per condividere in anteprima il proprio articolo con gli altri blogger oppure per scrivere un post multi-autore. Per usufruire di questa funzionalità,è necessario cliccare sul tasto condividi in alto a destra.

Qui abbiamo due opzioni di condivisione ovvero una condivisione mediante link o attraverso l’indicazione del nome e cognome(in alternativa l’indirizzo email) dell’utente prescelto.

Prima di procedere all’inoltro del messaggio,consiglio di selezionare l’icona a forma di matita in modo tale da scegliere una delle seguenti opzioni:

-Può modificare;

-Può commentare;

-Può visualizzare;

Qualora si scegliesse la prima opzione,bisogna accedere alle impostazioni avanzate e selezionare la voce che impedisce agli editor di modificare gli accessi e di aggiungere nuove persone in modo tale da preservare l’integrità del lavoro.

Questa opzione è utile soltanto per chi lavora in progetti di gruppo,mentre negli altri casi consiglio sempre la terza opzione che consente agli utenti invitati di visualizzare i contenuti ma di non modificarli.

Quindi con l’estensione WordPress.com for Google Docs possiamo scrivere un articolo, formattarlo,trasferirlo sul nostro blog o sui blog con cui collaboriamo,farlo leggere agli altri blogger oppure realizzare un contenuto multi-autore. Insomma uno strumento indispensabile per l’attività di blogging.

Il web è anche condivisione

Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Ho condotto alcuni studi di settore e ho realizzato l'ebook: "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *