Come gestire la fatturazione dei servizi di marketing

Gestire la fatturazione dei servizi di marketing non è un’operazione difficilissima in quanto, con pochi e semplici click, è possibile creare una fattura elettronica (scopri come creare una fattura elettronica ad un privato) e inviarla al destinatario.

Quindi si tratta di un’attività che può essere eseguita direttamente dal consulente, poiché sono sufficienti un computer e una connessione internet, nonché un programma di fatturazione, per rilasciare il documento fiscale relativo ai servizi erogati.

Cosa inserire in una fattura per servizi di marketing

Naturalmente le fatture rilasciate per i servizi di consulenza, nell’ambito del marketing di impresa, devono rispettare i requisiti previsti dalla legge ossia:

  • I dati fiscali del cliente o dell’azienda;
  • Il numero della fattura e la relativa data;
  • La descrizione dettagliata del servizio offerto;
  • L’importo netto (imponibile n.d.r.);
  • L’aliquota Iva e il relativo importo;
  • La modalità di pagamento;

Inoltre ogni consulente, o anche le aziende specializzate in questo settore, possono utilizzare dei codici interni che semplificano la gestione della contabilità e le eventuali analisi effettuate sulle vendite mensili.

Cosa sono i codici interni di una fattura?

Il codice interno di una fattura non è altro che un insieme di segni o simboli – generalmente si utilizza una combinazione di lettere, numeri e segni – che categorizzano un determinato servizio, ma anche prodotto, offerto dalla stessa azienda.

Dunque si tratta di una stringa alfanumerica, non obbligatoria ai fini fiscali, generata da chi gestisce la contabilità per semplificare le attività di fatturazione, analisi e gestione del magazzino, qualora l’azienda vendesse anche prodotti.

Come utilizzare i codici interni di una fattura per i servizi di marketing

Vista l’utilità dei codici interni per la contabilità aziendale, è opportuno che questi codici siano utilizzati anche da chi eroga servizi di consulenza nel settore del marketing e della comunicazione aziendale.

Infatti configurando in modo adeguato queste stringhe di codice, sarà possibile:

  • Capire quali sono i servizi più richiesti;
  • Analizzare l’andamento periodico di alcuni servizi;
  • Analizzare il fatturato di un determinato servizio;
  • Analizzare il valore percentualistico di un servizio sull’intero fatturato;

Dunque nel momento in cui sarà necessario ottimizzare il proprio software di fatturazione, possiamo creare una serie di codici interni per ciascun servizio offerto.

Ad esempio, qualora offrissimo servizi di marketing e pubblicità possiamo generare i seguenti codici:

  1. Fb_mk (consulenza per il social Facebook);
  2. Fb_adv (pubblicità su Facebook);
  3. Tw_mk (consulenza per il social Twitter);
  4. Tw_adv (pubblicità su Twitter);

L’esempio che ho appena fatto si può applicare a tutti i servizi offerti da chi si occupa di marketing e comunicazione per imprese e liberi professionisti.

Infatti basta variare solo alcuni caratteri del codice per ottenere una nuova stringa da utilizzare durante la fatturazione di una nuova consulenza.

Descrizione e prezzo dei servizi di consulenza sul marketing

Gli altri due aspetti rilevanti di una fattura, inerente ai servizi di consulenza, sono: la descrizione del servizio erogato e il relativo prezzo.

Per quanto riguarda la descrizione, essa deve essere molto dettagliata così da racchiudere tutto il lavoro svolto.

La descrizione può contenere le date in cui è stata effettuata la consulenza – ad esempio Giugno – nonché gli eventuali strumenti utilizzati durante l’attività.

Invece il prezzo indicato in fattura deve essere accompagnato da un’unità di misura.

L’unità può essere espressa in ore – in questo caso sarà necessario moltiplicare il prezzo orario per il numero di ore di consulenza – oppure in mesi o anni qualora si optasse per una cifra forfetaria (ad esempio mille euro al mese).

È possibile utilizzare anche un valore numerico, ad esempio uno, due e così via, ma in questo caso l’attività di consulenza dovrà essere accompagnata da un’azione concreta (come ad esempio post pubblicati sul blog aziendale).

Gestire la fatturazione dei servizi di marketing: conclusioni

La gestione delle fatture inerenti ai servizi di marketing è un’attività che viene svolta direttamente da chi eroga la consulenza, in quanto si tratta di un’operazione non molto complessa.

Per ottimizzare questo processo, è necessario creare dei codici interni che consentiranno di velocizzare il rilascio della fattura, di semplificare l’analisi delle vendite nonché di gestire in modo ottimale il magazzino qualora si offrissero anche beni tangibili.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Ho condotto alcuni studi di settore e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 2 =