L’evoluzione del Green marketing

L'evoluzione del Green marketing

Agli inizi del ventunesimo secolo, il Green marketing era una vera e propria strategia di tendenza visto che buona parte delle grandi aziende “pubblicizzavano” la loro sostenibilità etica e ambientale.

In realtà, con il passare degli anni, alcune iniziative di Green marketing si sono rilevate mendaci e immorali (Greenwashing), poiché alcune imprese facevano leva su questo concetto solo per incrementare le loro vendite.

Per limitare questi atteggiamenti opportunistici e per evitare eventuali crisi reputazionali, gli esperti del settore hanno “accantonato”, da un bel po’, questa strategia per focalizzarsi su nuove tematiche più “ecosostenibili”.

Il consumatore responsabile e l’evoluzione del Green marketing

Negli ultimi anni, sul mercato, le aziende si sono relazionate con consumatori sempre più attenti alle tematiche ambientali e sociali.

Si tratta del cosiddetto cliente responsabile che condivide – in questo caso assume il ruolo di Share Actor – sul web determinate tematiche “ambientalistiche” quali:

  • Acquistare prodotti utili e necessari;
  • Comprare beni etici;
  • Acquistare beni equi e solidali;
  • Comprare prodotti sostenibili;
  • Acquistare beni democratici;

La condivisione di tematiche ambientalistiche, sociali e di Governance sostenibile ha condotto le aziende a “rivoluzionare” le proprie strategie di Green marketing.

Perché il Green marketing si è evoluto nel marketing sostenibile

In passato, con il termine Green marketing si indicavano esclusivamente tutte quelle strategie “temporanee” orientate alla promozione dei prodotti, dei servizi o dei cicli di produzione sostenibili.

Oggi non è più così, visto che la sostenibilità è diventata una tematica “essenziale” per l’intero sistema impresa e per la crescita del relativo business.

È proprio per tali ragioni che il Green marketing si è evoluto nel marketing sostenibile e, al momento, rappresenta il futuro delle piccole, medie e grandi imprese.

Cos’è il marketing sostenibile

Il marketing sostenibile è una strategia a lungo termine che ha come obiettivo quello di garantire la sostenibilità economica, sociale e ambientale (scopri quando un’impresa è sostenibile) di ogni attività di impresa.

Ogni azienda dovrà “riadattare” le 4P del marketing mix – Product, Price, Place e Promotion – a questo modello sostenibile così da raggiungere gli obiettivi prefissati in fase strategica.

Come già illustrato nel passato, il marketing sostenibile si regge sul paradigma delle 3P di Elkington- People, Planet e Profit – e consente alle aziende di essere competitive sul mercato ovvero di soddisfare le aspettative degli stakeholder e degli shareholder.

Pertanto ogni attività sarà sostenibile solo se sarà in grado di generare utili di impresa, di salvaguardare gli interessi delle community e di proteggere, allo stesso tempo, l’ambiente.

Solo rispettando queste tre condizioni, sarà possibile raggiungere gli obiettivi prefissati da ciascuna iniziativa di marketing sostenibile.

L’evoluzione del Green marketing: conclusioni

Il Green marketing si è evoluto nel marketing sostenibile poiché la sostenibilità è diventata una tematica centrale per l’intero sistema impresa.

Infatti la sostenibilità non può essere più una strategia di breve periodo, ma deve essere un approccio aziendale da consolidare nel medio e lungo termine.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Sono membro del Cda della CF Metal e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =