I pin idea: le stories di Pinterest

i pin idea

Le strategie di social media marketing, poste in essere dalle aziende e dai liberi professionisti, sono sempre più orientate all’intrattenimento delle community di riferimento.

È proprio per tali ragioni che la maggior parte dei social network ha introdotto, all’interno delle proprie piattaforme, le ormai celebri stories.

Con questo strumento, semplice e intuitivo, ogni attività imprenditoriale può valorizzare i propri prodotti o i propri servizi mediante una comunicazione rapida e “incisiva”.

Al momento, buona parte degli imprenditori sta utilizzando le stories di Facebook, Instagram (leggi qui) e Whatsapp per raggiungere gli obiettivi aziendali, ma in realtà ci sono altre piattaforme che possono essere utili per commercializzare, in tutto il mondo, prodotti e servizi professionali.

I pin idea: le stories di Pinterest

Uno dei social network più indicati per promuovere determinati prodotti o servizi è: Pinterest.

La piattaforma americana – utilizzata dagli utenti per la “narrazione visiva” delle proprie passioni – ha introdotto, da poco, i pin idea.

I pin idea sono dei caroselli multimediali – composti da foto, video, contenuti testuali e musicali – che possono essere realizzati solo da coloro che hanno un account business.

Si tratta di uno strumento utile per presentare, in modo originale, nuovi prodotti ovvero per comunicare in modo innovativo.

Come creare un pin idea su Pinterest

Come già sottolineato in precedenza, per realizzare un pin idea su Pinterest, è necessario essere titolari, o amministratori, di un account business.

Infatti nella sezione crea (per la versione desk), sarà possibile “progettare” graficamente la propria storia.

Ogni professionista potrà aggiungere e modificare:

  • Foto e video personali;
  • Contenuti testuali;
  • Effetti speciali;

Una volta completata questa fase, si dovranno inserire alcune informazioni inerenti al contenuto realizzato.

In questo caso, si dovrà inserire:

  • Titolo del pin;
  • Bacheca dove condividere il pin;
  • I dettagli del pin;
  • I tag;

Completata quest’ultima fase, sarà possibile pubblicare il pin all’interno del proprio account.

Come monitorare il successo del proprio pin idea

Per monitorare l’andamento del proprio pin, possiamo utilizzare i dati statistici offerti dalla società californiana.

Infatti nella sezione dati analitici, ogni amministratore può consultare:

  • I dati generali;
  • Gli audience insights;
  • Dati statistici sulle conversioni;

Ovviamente tutti questi dati potranno essere analizzati per ogni singolo pin idea così da verificare il successo, o l’insuccesso, di una specifica strategia di marketing.

Conclusioni

Pinterest, social network dedicato alle immagini, ha introdotto i pin idea per promuovere i prodotti o i servizi aziendali mediante uno stile comunicativo efficace e originale.

I pin possono essere utilizzati da tutti coloro che hanno un account business e possono essere condivisi all’interno di una determinata board.

Ogni pin idea sarà composto da foto, video, contenuti testuali e musicali che possono essere adattati in base alle esigenze della stessa attività imprenditoriale.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Sono membro del Cda della CF Metal e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 10 =