Le diverse tipologie di piani editoriali per blog

tipologie di piani editoriali per blog

Il piano editoriale è uno dei documenti di programmazione più importanti per chi vuole fare blogging a livello professionale.

Con questo documento strategico, ogni blogger avrà la possibilità di definire gli argomenti da trattare in un determinato periodo, le eventuali modalità di condivisione degli stessi contenuti, nonché gli obiettivi che si vogliono raggiungere nel corso del tempo.

Naturalmente gli obiettivi, prefissati durante la fase strategica, dovranno essere strettamente connessi con le caratteristiche dello stesso blog (scopri le tre grandi categorie di blog) così da evitare “fallimenti” progettuali e le cosiddette perdite economiche “settoriali”.

Come elaborare il piano editoriale di un blog?

Per elaborare il piano editoriale di un blog professionale, è sufficiente individuare il core topic (gli argomenti principali) della piattaforma, la community di riferimento e le modalità di organizzazione dei contenuti (tag e categorie).

Dopo aver effettuato questa “rapida” analisi il responsabile della gestione del blog potrà elaborare il documento, inserendo:

  • Dati numerici;
  • Informazioni testuali;
  • Grafici e tabelle;

Il piano editoriale dovrà essere elaborato annualmente e potrà essere revisionato periodicamente in modo tale da scongiurare l’obsolescenza contenutistica degli stessi argomenti.

In base alla mia esperienza professionale, i piani editoriali, dedicati al blogging aziendali, possono essere suddivisi in diverse categorie.

Si tratta di una suddivisione argomentativa, ovvero contenutistica, che consente di posizionare la piattaforma in un determinato settore.

Le diverse tipologie di piani editoriali per blog

Nel mondo del blogging professionale, i piani editoriali si articolano in due grandi categorie:

  1. Piani monotematici;
  2. Piani pluritematici;

Nella prima categoria possiamo inserire tutti quei blog only topic – un solo argomento centrale – mentre nella seconda categoria possiamo collocare quelle piattaforme multi topic (più argomenti).

A sua volta, quest’ultima categoria si suddivide in due sottocategorie:

  1. Piani pluritematici affini;
  2. Piani pluritematici contrapposti;

Nella prima sottocategoria saranno elencati tutti quei blog multi topic dove si tratteranno argomenti affini tra loro.

Ad esempio, il mio blog si regge su un piano pluritematico affine visto che gli argomenti principali sono il marketing di impresa e la contabilità aziendale (due argomenti affini tra loro).

Invece nella seconda sottocategoria possiamo inserire tutte quelle piattaforme multi topic dove si “parlerà” di argomenti non connessi tra loro (ad esempio calcio e cucina).

Quindi si tratta di blog sui generis, ossia di piattaforme atipiche ma spesso di grande successo.

Come capire quale piano elaborare

Per capire la tipologia di piano editoriale da elaborare, sarà necessario soffermarsi sul core business aziendale – o in alternativa focalizzarsi sulle proprie passioni – e sui bisogni e i desideri della propria community di riferimento.

È da questa analisi che dovrà essere individuato il piano editoriale da elaborare e da modificare costantemente.

Pertanto le decisioni strategiche saranno condizionate dagli argomenti trattati e dal loro grado di affinità.

Conclusioni

Nel mondo del blogging professionale, esistono diverse tipologie di piani editoriali per blog.

Infatti possiamo elaborare i piani monotematici oppure multitematici, e in quest’ultimo caso i piani multitematici affini oppure contrapposti.

Ogni piano sarà caratterizzato da un determinato argomento e dal relativo grado di affinità.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Sono membro del Cda della CF Metal e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 12 =