Come posizionare un post del blog su Facebook

 

Seo su Facebook

Facebook ha modificato, almeno da mobile, il proprio motore di ricerca e ciò può rappresentare un vantaggio per chi gestisce un blog personale.

Infatti con il nuovo motore di ricerca, basta digitare alcune keyword all’interno del sistema automatico, per recuperare i contenuti condivisi dagli amici o dagli utenti che utilizzano quotidianamente il social network.

Attraverso questo nuovo meccanismo, si può risalire a tutti quei post, caratterizzati da privacy pubblica, condivisi sulle pagine aziendali, all’interno dei gruppi a cui si è iscritti oppure pubblicati sulle bacheche dei nostri amici di Facebook.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione per chi opera sul web visto che per la prima volta si può parlare di Facebook Engine Optimization (Feo).

Naturalmente la Feo non potrà mai sostituirà la Seo visto che quest’ultima è una tecnica utilizzata dagli esperti informatici per indicizzare e posizionare un contenuto all’interno dei motori di ricerca predefiniti di internet, ma rappresenterà una nuova tecnica che consentirà ai blogger di posizionare gli articoli all’interno del social network controllato da Mark Zuckerberg.

Per gestire in modo accurato la Feo, è necessario ottimizzare gli articoli del proprio blog o in alternativa perfezionare la condivisione manuale dei nostri post o di quelli dei nostri amici blogger.

Ottimizzare gli articoli del proprio blog per condividerli su Facebook

L’ottimizzazione dei post del proprio blog passa attraverso la scelta di un titolo breve ed accattivante, di una descrizione sintetica ed efficace e di un’immagine conforme agli standard di Facebook.

Prima di spiegarvi come posizionare un articolo su Facebook attraverso l’ottimizzazione del titolo e della relativa descrizione, voglio soffermarmi un attimo sulla scelta dell’immagine che caratterizzerà il nostro articolo.

Possiamo optare per un’immagine free credits, ovvero libera da vincoli di copyright, scaricata da un sito ad hoc o crearne una tutta nostra con Photoshop o con Canva.

Con quest’ultimo tool, possiamo realizzare diverse tipologie di lavori, tra cui appunto un post image da condividere su Facebook.

Come ben ricordate, i lavori su Canva possono essere salvati in modo tale da trasformare questo strumento in un vero e proprio portfolio lavoro.

Se non hai letto il mio post su come trasformare Canva in un portfolio lavoro, puoi farlo ora (leggi qui)

Una volta realizzata l’immagine da allegare al nostro post, possiamo finalmente ottimizzare il titolo e la descrizione dell’articolo attraverso l’uso di uno dei plugin più famosi di WordPress ovvero Yoast Seo noto anche come Seo By Yoast.

Come posizionare un articolo su Facebook attraverso l’ottimizzazione del titolo e della descrizione

Per posizionare un articolo di un blog su Facebook, possiamo ottimizzare il titolo e la descrizione del nostro post scaricando ed attivando Yoast Seo.

Per quanto riguarda il titolo, come ho già anticipato, deve essere breve ed accattivante e deve contenere una o più keyword in modo tale da facilitare la ricerca del post all’interno del motore di ricerca del social network.

Per scegliere le parole chiave, possiamo avvalerci di alcuni strumenti gratuiti presenti sul web come ad esempio Google Keyword Planner o Keyword Tool.

Una volta individuate le keyword e i relativi sinonimi, dobbiamo elaborare il titolo che caratterizzerà il nostro articolo e la relativa descrizione sfruttando eventualmente le restanti parole chiave.

Tutto questo può essere gestito nell’apposita sezione di Yoast Seo collocata in fondo al nostro articolo. In questo spazio è possibile anche fissare, mediante l’url, una specifica immagine che sarà visualizzata ogni volta che sarà condiviso l’articolo sul social network di Mark Zuckerberg.

Qualora non scrivessimo il titolo o la descrizione, il plugin recupererà tutti i dati salvati nella sezione titoli e metadati e ciò potrebbe pregiudicare la nostra attività di Facebook Engine Optimization.

Infatti con la condivisione automatica, il posizionamento sarà determinato dalla parole chiave presenti nel titolo e nella descrizione del nostro articolo. Per tali ragioni è meglio inserire ogni volta un titolo e una descrizione pertinente con il contenuto dell’articolo.

Naturalmente il posizionamento del post all’interno del motore di ricerca può essere determinato anche attraverso una semplice condivisione manuale del contenuto.

Come posizionare su Facebook un articolo di un blog attraverso la condivisione manuale

Come ben sappiamo, la condivisione di un post di un blog sui social network può avvenire o mediante i tasti di condivisione presenti sulla maggior parte dei siti internet oppure copiando ed incollando l’url dell’articolo.

In questo ultimo caso possiamo personalizzare l’url e allegare l’immagine prescelta.

Ti consiglio di leggere questo mio post su come personalizzare un url(leggi qui).

Con la condivisione manuale, dobbiamo obbligatoriamente inserire una breve presentazione del nostro articolo in modo tale da catturare l’attenzione dei nostri contatti.

Anche in questo caso la descrizione dovrà contenere una o più parole chiave ed eventualmente gli hashtag che faciliteranno il posizionamento dell’immagine grafica all’interno del motore di ricerca.

Conclusioni

Quindi, come abbiamo visto, al momento la Feo da mobile può essere gestita attraverso la scelta di una o più keyword da inserire nel titolo e nella descrizione del nostro articolo, dall’uso di uno o più hashtag da collocare nella descrizione o nella presentazione del post e dall’ottimizzazione delle immagini da allegare al nostro contenuto.

Ma sicuramente con il tempo, questa nuova funzione sarà estesa anche alla versione desk e sarà migliorata da nuove tecniche che consentiranno di posizionare i contenuti all’interno del social network. Ma i primi passi per la Facebook Engine Optimization sono stati mossi.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Sono membro del Cda della CF Metal e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sei + dodici =