Come gestire i prodotti e servizi su My Business

gestire prodotti e servizi su My Business

Con le recenti novità introdotte da Mountain View, Google My Business è diventato un vero e proprio social network in quanto ogni attività commerciale può pubblicare contenuti e interagire, allo stesso tempo, con i potenziali clienti.

La condivisone dei contenuti – fotografie o video inerenti ai prodotti o servizi offerti sul mercato – può avvenire mediante la pubblicazione di uno o più post (scopri come vendere su Google My Business), mentre lo scambio di informazioni, tra amministratori delle schede e utenti, può essere realizzato attraverso le due sezioni dedicate alla customer care.

Interagire con gli utenti su Google My Business

Su Google My Business, per interagire con i potenziali clienti possiamo adottare due soluzioni:

  • Attivare i messaggi sulla pagina aziendale;
  • Scambiare feedback mediante le recensioni;

Nel primo caso gli amministratori dovranno installare l’app di Google My Business sul proprio smartphone o tablet, mentre nel secondo caso l’amministratore potrà rispondere alle recensioni direttamente dal Pc ovvero con gli altri strumenti di comunicazione utilizzati in azienda.

Qualora si optasse per questa soluzione, le attività commerciali dovranno integrare Local Guides nelle loro strategie di marketing in quanto questa piattaforma è strettamente connessa con le recensioni di Google My Business.

Infatti ogni utente ha la possibilità di aumentare il proprio punteggio ogni qual volta pubblicherà una foto, un video o una recensione all’interno di una scheda locale.

Come gestire prodotti e servizi su Google My Business

Le ultime novità introdotte dalla società californiana hanno semplificato anche la gestione dei prodotti e servizi offerti sul mercato.

Infatti fino a pochi mesi fa, ogni attività commerciale aveva la possibilità di promuovere i propri beni o servizi mediante i post oppure pubblicando foto e video all’interno della galleria aziendale.

Purtroppo ciò rappresentava un limite per la stessa piattaforma, in quanto queste due sezioni non erano in grado di mostrare i prodotti o i servizi mediante raggruppamenti categorici.

Oggi non è più cosi, poiché i vertici di Mountain View hanno introdotto due nuove sezioni: prodotti e servizi.

Visualizzare i servizi su Google My Business

La sezione servizi di Google My Business è particolarmente indicata per chi offre attività di consulenza o per chi vuole elencare tutti i servizi offerti sul mercato.

Per completare questa voce, ogni amministratore dovrà:

  • Creare una o più categorie;
  • Elencare i servizi per ogni categoria;

Per quanto riguarda le categorie, le stesse devono essere inserite manualmente ovvero dovranno avere un nome coerente con ciò che viene offerto.

Ad esempio, le società di consulenza possono creare una categoria marketing, una contabilità e così via.

Una volta create le categorie, possiamo iniziare ad inserire i servizi e la relativa descrizione.

In questo caso, possiamo optare per due soluzioni:

  • Utilizzare i suggerimenti di Google;
  • Inserire manualmente ogni servizio;

In entrambi i casi, la descrizione del servizio e l’indicazione del prezzo dovranno essere inseriti direttamente dal relativo amministratore.

Per esperienza professionale, consiglio di optare per entrambe le soluzioni poiché i suggerimenti automatici di Google sono utili per l’indicizzazione della pagina per determinate keyword ricercate in quella determinata zona.

Mostrare i prodotti su Google My Business

La gestione dei prodotti su Google My Business è simile a quella inerente alla gestione dei servizi aziendali presenti all’interno delle schede commerciali di Mountain View.

Infatti ogni amministratore dovrà:

  • Creare una o più categorie di prodotto;
  • Inserire il prodotto;

In questo caso, gli inserimenti possono essere solo manuali in quanto, in questa sezione, non sono previsti suggerimenti automatici da parte degli algoritmi di Google.

Per realizzare una nuova categoria di prodotto sono sufficienti pochi secondi visto che ogni amministratore dovrà indicare solo il relativo nome.

Invece la procedura per inserire i prodotti è molto più articolata poiché ogni amministratore dovrà:

  • Indicare nome del prodotto;
  • Caricare un’immagine del prodotto;
  • Scegliere la categoria;
  • Indicare l’eventuale prezzo;
  • Inserire una descrizione dettagliata;
  • Inserire eventuale link di acquisto;

Insomma per ogni prodotto sarà possibile creare una scheda dettagliata per semplificare il processo di ricerca delle informazioni e l’eventuale ordine di acquisto.

Conclusioni

Per gestire i prodotti e servizi su Google My Business possiamo completare le due omonime sezioni presenti all’interno di ciascuna scheda commerciale.

Ogni sezione può essere organizzata in una o più categorie e a loro volta, le categorie possono contenere uno o più prodotti e servizi con relativa descrizione.

Inoltre per la sezione prodotti, sarà possibile inserire foto del bene commercializzato ed eventuale link per semplificare il processo di acquisto.

Il web è anche condivisione

About Angelo Cerrone

Laureato con il massimo dei voti e relativa lode in Comunicazione di impresa, ho dedicato gran parte della mia vita al marketing e alla comunicazione digitale. Ho condotto alcuni studi di settore e ho realizzato gli ebook: "Marketing Maps" e "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

View all posts by Angelo Cerrone →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =